24 Gennaio 2021

Usa, Biden: non sarà terzo mandato Obama. E apre ai repubblicani


 “L’America è tornata” ha detto il presidente eletto Joe Biden presentando le sue prime nomine per la sicurezza e la diplomazia. “Questa squadra alle mie spalle garantirà la sicurezza del nostro Paese e del nostro popolo, è una squadra che rispecchia il fatto che l’America è tornata. Pronta a guidare il mondo, non a ritirarsi”.

Anthony Blinken è il nuovo segretario di Stato, Alejandro Mayorkas segretario della Sicurezza nazionale, Avril Haines direttrice dell’Intelligence nazionale, prima donna a ricoprire questo incarico, Linda Thomas-Greenfield la nuova ambasciatrice alle Nazioni Unite, e John Kerry inviato speciale per il clima.

“Una squadra che incarna il mio profondo convincimento che l’America è più forte quando lavora con gli alleati”, ha rimarcato Biden.

Poi, intervistato dalla Nbc, Biden ha assicurato che, sebbene tra le sue nomine ci siano molte personalità che hanno già lavorato sotto Barack Obama, la sua presidenza non sarà come un terzo mandato dell’ex presidente, perché il mondo sotto Trump è profondamente cambiato. Il suo “America first – ha attaccato – è stato l’America da sola”, mentre lui punta a un’amministrazione che rappresenti “tutto il popolo americano così come tutto il partito democratico”; aggiundendo di non escludere la nomina di esponenti repubblicani che hanno votato per Trump. “Voglio che questo Paese sia unito”, il concetto da lui più volte ribadito.

(askanews)

Share
Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Sostieni ilcaleidoscopio.tv, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto!
Scegli la nostra testata per pubblicizzare la tua attività oppure diventa abbonato sostenitore con un libero contributo. La nostra è un'informazione libera, senza alcun condizionamento. Ogni giorno ti offriamo gratuitamente numerose notizie ed approfondimenti redatti con scrupolo e professionalità.
La cessione degli spazi pubblicitari e i contributi dei lettori servono a sostenere i costi per il nostro lavoro che, in questo particolare momento storico, come tutte le attività, stenta a ripartire.
Se hai terminato di consultare l'articolo o il video che ti abbiamo offerto in questa pagina, stai leggendo il nostro appello.
Sostienici, anche con un contributo minimo, farai tuo questo giornale, dando voce all'informazione libera.
Puoi fare una donazione subito cliccando sul banner SOSTIENI LA STAMPA LIBERA.
Grazie
La redazione

Donazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp chat