25 Novembre 2020

Primo trasporto merci su gomma a impatto zero con il Bio-Lng


 Il trasporto su gomma a impatto zero è sempre più una realtà grazie all’utilizzo del Bio-Lng, biometano liquefatto ottenuto dalla raffinazione di scarti dell’industria zootecnica.

Un biocarburante ecosostenibile che non inquina e che, per la prima volta, è stato utilizzato per alimentare un mezzo di trasporto pesante, in occasione dell evento digitale “Ecomondo”, punto di riferimento in Europa per l innovazione tecnologica e industriale sostenibile.

Il camion alimentato a Bio-Lng è pienamente operativo e ha un’autonomia di 1.600 Km. Fa parte della flotta dell’azienda di trasporti Lc3, prima in Italia a utilizzare questo tipo di alimentazione per i propri mezzi.

Il direttore, Mario Ambrogi.

“Diciamo che oggi abbiamo un veicolo 100& green – ha spiegato – perché abbiamo un trattore a biometano e un semirimorchio raffreddato ad azoto, che è l’attacco più green che si può trovare sul mercato”.

Vulcangas, invece, è l’operatore che ha inaugurato a Rimini il primo distributore italiano del nuovo carburante, dando un importante contributo alla corsa dell industria italiana della logistica al raggiungimento degli obiettivi ambientali del 2030 fissati dall Unione Europea, come ha spiegato il consigliere delegato Costantino Amedei.

“Un altro motivo d’orgoglio – ha spiegato – è aver creato una filiera interamente italiana con la produzione del Bio-Lng in una bio raffineria di Lodi e la distribuzione in una stazione di servizio di Rimini in collaborazione con la Iveco e Lc3”.

A breve saranno oltre 40 le stazioni di servizio in grado di rifornire con Bio-Lng in tutta Italia, posizionando il nostro Paese tra i capofila europei all avanguardia in questo settore.

(askanews)

Share
Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Sostieni ilcaleidoscopio.tv, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto!
Scegli la nostra testata per pubblicizzare la tua attività oppure diventa abbonato sostenitore con un libero contributo. La nostra è un'informazione libera, senza alcun condizionamento. Ogni giorno ti offriamo gratuitamente numerose notizie ed approfondimenti redatti con scrupolo e professionalità.
La cessione degli spazi pubblicitari e i contributi dei lettori servono a sostenere i costi per il nostro lavoro che, in questo particolare momento storico, come tutte le attività, stenta a ripartire.
Se hai terminato di consultare l'articolo o il video che ti abbiamo offerto in questa pagina, stai leggendo il nostro appello.
Sostienici, anche con un contributo minimo, farai tuo questo giornale, dando voce all'informazione libera.
Puoi fare una donazione subito cliccando sul banner SOSTIENI LA STAMPA LIBERA.
Grazie
La redazione

Donazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp chat