28 Ottobre 2020

Messico, Obrador sull’arresto ex ministro legato a narcotraffico


 Il presidente messicano Andres Manuel Lopez Obrador ha definito “deplorevole” il fatto che un ex ministro della Difesa messicano sia stato arrestato negli Stati Uniti sospettato di legami con un cartello della droga.

“É un fatto davvero deplorevole che un ministro della Difesa sia stato arrestato, accusato di legami con il narcotraffico”.

“Tutto questo deve essere provato. Non possiamo andare aventi e fare giudizi sommari”, ha aggiunto, mentre si attendono le motivazioni dell’arresto da parte delle autorità americane.

L’ex ministro della Difesa messicano è Salvador Cienfuegos, arrestato negli Stati Uniti per legami con il narcotraffico. Cienfuegos è stato ministro della Difesa dal 2012 al 2018 ed era in vacanza con la propria famiglia quando è stato arrestato giovedì 15 ottobre.

“Siamo di fronte a una situazione senza precedenti”, ha concluso Obrador, al potere dal 2018, notando che sono due gli ex ministri americani attualmente detenuti negli Stati Uniti con accuse simili. L’altro, è l’ex ministro alla Sicurezza Genaro Garcia Luna, arrestato in Texas nel dicembre 2019, con l’accusa di avere intascato delle mazzette per permettere al cartello di Sinaloa di importare la droga negli Stati Uniti.

(askanews)

Share
Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Sostieni ilcaleidoscopio.tv, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto!
Scegli la nostra testata per pubblicizzare la tua attività oppure diventa abbonato sostenitore con un libero contributo. La nostra è un'informazione libera, senza alcun condizionamento. Ogni giorno ti offriamo gratuitamente numerose notizie ed approfondimenti redatti con scrupolo e professionalità.
La cessione degli spazi pubblicitari e i contributi dei lettori servono a sostenere i costi per il nostro lavoro che, in questo particolare momento storico, come tutte le attività, stenta a ripartire.
Se hai terminato di consultare l'articolo o il video che ti abbiamo offerto in questa pagina, stai leggendo il nostro appello.
Sostienici, anche con un contributo minimo, farai tuo questo giornale, dando voce all'informazione libera.
Puoi fare una donazione subito cliccando sul banner SOSTIENI LA STAMPA LIBERA.
Grazie
La redazione

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp chat