29 Ottobre 2020

Disfida austro-messicana sulla corona azteca conservata a Vienna


 È uno dei protagonisti del Welt Museum di Vienna, uno sgargiante copricapo azteco con piume iridescenti verde-blu sormontate da più di mille pietre d’oro, appartenuto all’ultimo imperatore atzeco Montezuma. Ma il presidente messicano vorrebbe riportarlo nel suo Paese: Andres Manuel Lopez Obrador ha risvegliato una vecchia faida, mandando sua moglie in Austria per convincere le autorità a fargli esibire il “Penacho” nel 2021, per celebrare i 200 anni di indipendenza del Messico. Beatriz Gutierrez ha quindi fatto visita al presidente Alexander Van der Bellen in occasione di una più ampia tournée in Europa: la First Lady ha incontrato anche il presidente italiano Sergio Mattarella, chiedendo in prestito due manoscritti di epoca azteca.

Secondo il capo di stato messicano gli austriaci “si sono totalmente appropriati” dell’oggetto. Per il Welt Museum il problema è altro: l’oggetto è “davvero troppo fragile” per essere spostato, sottolinea il commissario Gerard van Bussel. La prova, “non poteva nemmeno essere abbassato di un piano per partecipare alla nostra mostra in corso sugli Aztechi”. E un prestito esporrebbe la corona di piume “a danni irreparabili”.

(askanews)

Share
Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Sostieni ilcaleidoscopio.tv, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto!
Scegli la nostra testata per pubblicizzare la tua attività oppure diventa abbonato sostenitore con un libero contributo. La nostra è un'informazione libera, senza alcun condizionamento. Ogni giorno ti offriamo gratuitamente numerose notizie ed approfondimenti redatti con scrupolo e professionalità.
La cessione degli spazi pubblicitari e i contributi dei lettori servono a sostenere i costi per il nostro lavoro che, in questo particolare momento storico, come tutte le attività, stenta a ripartire.
Se hai terminato di consultare l'articolo o il video che ti abbiamo offerto in questa pagina, stai leggendo il nostro appello.
Sostienici, anche con un contributo minimo, farai tuo questo giornale, dando voce all'informazione libera.
Puoi fare una donazione subito cliccando sul banner SOSTIENI LA STAMPA LIBERA.
Grazie
La redazione

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp chat